Percorsi didattici sui paesaggi sonori

Abbiamo selezionato per voi, sulla base delle nostre esperienze, una serie di attività da svolgere in classe o all’interno degli ambienti che vorrete esplorare. Gli esercizi proposti sono in parte estratti e rielaborati da Schäfer R.M., “Educazione al suono. 100 esercizi per ascoltare e produrre il suono”, 1998. Non vi è una sequenza preordinata da rispettare. Così come suggerisce M. Schäfer, adattate l’ordine degli esercizi, la loro durata e le loro modalità di realizzazione all’ambiente in cui vi troverete, al numero di partecipanti, alle loro caratteristiche e al tempo che avrete a disposizione. Per le attività troverete diverse declinazioni rivolte alla Scuola dell’infanzia (SI), alla Scuola elementare (SE) o alla Scuola Media (SM).

1. Dai suoni dentro di me ai suoni intorno a me

Osservo: quanti suoni sono dentro di me e accanto a me e come la mia giornata è scandita da questi. Rifletto anche sulla memoria e sul significato affettivo dei suoni.

2. Concentrati in ascolto

Osservo: (SI e SE 1° ciclo) la difficoltà di individuare la direzione e il movimento di una fonte sonora e di discriminare una fonte sonora da uno sfondo; (SE 2° ciclo e SM) la difficoltà di individuare la direzione e il movimento di due o più fonti sonore contemporaneamente.

3. Suoni fermi, suoni in movimento, suoni che si muovono con noi

Osservo: attorno a noi ci sono suoni fermi, suoni in movimento, suoni che si muovono con noi. L’esercizio aumenta la consapevolezza delle loro caratteristiche.

4. Il ricordo (e la riproduzione) dei suoni

Osservo: (SI e SE) quali suoni ricordo del mio ambiente abituale e di altri ambienti; (SM) i suoni più nominati, quelli più originali, quelli più fastidiosi… Rifletto sui segnali e la comunicazione che ogni suono porta in sé.

5. Ricreare (e creare) il paesaggio sonoro

Osservo: un elemento visivo può aiutare a rievocare un suono e viceversa.

6. Indicazioni vocali

Osservo: il potere del suono come segnale in grado di comunicare un messaggio al di là del contenuto verbale.

7. Soundwalking. Passeggiamo ascoltando… in silenzio

Osservo: il paesaggio è caratterizzato da un insieme di suoni che diventano dei segnali. Identificarli e riconoscerli sono attività indispensabili nel processo successivo di valorizzazione e preservazione.

 

Image